Le parole fanno più male delle botte: la storia di Carolina

venerdì 20. Settembre

Nel gennaio 2013 Carolina Picchio, una ragazza quattordicenne di Novara, si è tolta la vita a causa del cyberbullismo. Da allora, la sfida di papà Picchio è quella di aiutare i ragazzi che si fanno del male tra loro usando la rete in maniera distorta e spesso inconsapevole.

Prenotazioni online fino a giovedì 19.
Biglietti a disposizione presso l’Infopoint dalle ore 09.30 di venerdì 20.

Posti nel Salone di Rappresentanza, alla presenza degli ospiti, fino ad esaurimento.
Ulteriori posti disponibili in Sala Falconetto con rimando audio/video.


Incontro particolarmente dedicato alle famiglie e ai ragazzi fra gli 11 e i 15 anni

Nel 2018 nasce FONDAZIONE CAROLINA ONLUS, un supporto alle famiglie e alla comunità, per garantire a genitori, educatori e tutti i coloro che hanno responsabilità educative, il diritto alla cura, al recupero e all’armonia alle nuove generazioni. Perché anche la dimensione digitale delle relazioni deve ritrovare una sana autenticità. Il concetto di community non può esulare dai valori che ci rendono ‘umani’.

Oltre ad azioni di prevenzione Fondazione Carolina promuove, con il suo centro studi, attività di ricerca per anticipare quei fenomeni che possono generare disagio a fronte di una cattiva esperienza digitale. La Onlus nel tempo potrà garantire, con i suoi esperti, supporto su tutto il territorio nazionale per i casi più gravi di cyberbullismo. Ricerca, prevenzione, sostegno e formazione continua; sono queste le azioni chiave individuate dall’Amministratore Delegato, Ivano Zoppi, per la prossima annualità.

Paolo Picchio in ogni incontro chiede più consapevolezza da parte dei ragazzi, più responsabilità per le famiglie e le scuole, insieme per dire no a bullismo e cyberbullismo.

La prima legge in Italia sul cyberbullismo, approvata all’unanimità il 17 maggio 2017, fu dedicata a Carolina Picchio.

Grazie a Carolina si è dibattuto il primo processo in materia di cyberbullismo, capace di stabilire inequivocabilmente una correlazione tra determinate condotte, alcune delle quali criminali, e il cyberbullismo. Il processo ha determinato con chiarezza che il bullismo, anche nella sua accezione digitale, non può essere derubricato a semplice ragazzata.

I NUMERI DI FONDAZIONE CAROLINA PER L’ANNO SCOLASTICO 2018/2019

  • 125 scuole raggiunte
  • 679 classi incontrate
  • 4.074 ore di formazione con ragazzi
  • 30.831 ragazzi formati
  • 6.455 genitori sensibilizzati
  • 3621 docenti aggiornati
  • Evento con prenotazione
  •  
  • Maxischermo e streaming

Prenotazione

Prenotazione disponibile fino al 19 Settembre 2019 alle ore 23:50

Promotori

Comune di Trento

Tematiche


Destinatari